Cerca nel blog

sabato 25 marzo 2017

"Un piccolo favore" di Darcey Bell


"Un piccolo favore"
di Darcey Bell


Rizzoli - Pg. 347
Prezzo: 19,50 euro

TRAMA

Tutto ha inizio con un piccolo favore tra madri. «Puoi passare tu a prendere Nicky?» chiede Emily alla sua migliore amica, Stephanie. E Stephanie, mamma di Miles, è felice di dare una mano, guidata dall'urgenza di essere utile, di sentirsi in qualche modo importante per gli altri. Quel giorno però Emily non torna a prendere suo figlio, e non risponderà alle telefonate, né ai messaggi. Stephanie, preoccupata, smarrita, si avvicina al marito della sua amica, Sean, gli sta accanto e si prende cura di lui e del bambino. E col passare dei giorni si innamora. Poi la notizia. Un corpo è stato ritrovato nelle acque del lago, e la polizia conferma: si tratta di Emily. Suicidio, il caso è chiuso. Ma è davvero così? Presto, Stephanie si renderà conto che niente è come sembra, e dietro l'amicizia, l'amore, o anche la semplicità di un piccolo favore, si nascondono invece una mente subdola e un disegno perverso e diabolico. Un piccolo favore è un thriller psicologico ad alto tasso adrenalinico, ricco di imprevisti e colpi di scena, denso di segreti e rivelazioni, che scivola tra amore e lealtà, morte e vendetta. Qui Darcey Bell ci presenta due figure femminili opposte, eppure per certi versi affini, di cui il lettore capirà presto di non potersi fidare.

venerdì 24 marzo 2017

"La musa" di Jessie Burton


"La Musa"
di Jessie Burton


La nave di Teseo - Pg. 506
Prezzo: 20 euro

TRAMA

In una calda giornata del luglio del 1967, Odelle Bastien sale i gradini di pietra della Skelton Gallery di Londra, ma non sa che molto presto la sua vita cambierà per sempre. Ora è pronta a cominciare un nuovo lavoro come dattilografa, sotto la guida dell'enigmatica e fascinosa Marjorie Quick. Un giorno alla galleria arriva un misterioso quadro portato da un ragazzo invaghitosi di Odelle: il dipinto, di cui si erano perdute le tracce per anni, getta la signora Quick in una strana inquietudine. Riaffiorano in lei i fantasmi del suo passato che, ora, investono anche Odelle e la sua storia d'amore. In effetti, la verità che il quadro nasconde risale al momento della sua creazione, nel 1936, in una grande casa di campagna in Spagna, dove Olive Schloss, la figlia di un famoso commerciante d'arte, fantastica sul suo futuro come pittrice. Nel suo fragile e rassicurante paradiso, piomba Isaac Robles, affascinante artista e rivoluzionario, che accenderà in Olive una passione capace di sbaragliare ogni sua timida previsione sul destino che l'aspetta, legando inestricabilmente la sua sorte a quella di un quadro e ai potenti segreti che nasconde. Sarà proprio quel quadro, a decenni di distanza, a unire le vite delle due straordinarie protagoniste, Odelle e Olive.

giovedì 23 marzo 2017

La ragazza nel dipinto di Ellen Umansky (Newton Compton)


23 Marzo 2017

Questo libro è entrato direttamente nella mia wishlist appena ho letto la trama.

"La ragazza nel dipinto"
di Ellen Umansky


Newton Compton - Pg. 352
Prezzo: 9.90 euro

TRAMA

Vienna, 1939.
Mentre lo spettro della guerra terrorizza l’Europa, i genitori di Rose Zimmer cercano disperatamente un modo per lasciare l’Austria. Non riuscendoci, decidono di salvare almeno la loro giovane figlia. Rose viene così affidata a degli sconosciuti e portata in Inghilterra. Sei anni più tardi, quando la guerra è finalmente terminata, Rose tenta di ricostruire la propria vita devastata: si mette quindi alla ricerca di un quadro del pittore Soutine, appartenuto alla madre, e al quale la donna era legatissima. Sulle tracce di quel dipinto, diventato per lei quasi un’ossessione, Rose arriverà fino a Los Angeles e a Lizzie Goldstein, figlia di un famoso collezionista. Tra Lizzie e Rose nasce un’amicizia inaspettata, destinata però a interrompersi bruscamente quando le due donne si troveranno di fronte a una verità dolorosa: un segreto che ha a che fare con il quadro di Soutine e che è rimasto nascosto per tanti anni… Una prosa cristallina per una storia che parla di nostalgia, dolore, perdita e perdono.


mercoledì 22 marzo 2017

Il magico potere del riordino: Libri


Il Magico potere del riordino
di Marie Kondo


Chi non conosce questo libro?
Sinceramente prima di decidermi a comprarlo, lo vedevo ovunque ma pensavo fortemente che non poteva interessarmi visto l'argomento. 
Invece un giorno sono proprio partita da casa con la voglia di prenderlo. Da qualche giorno continuavo avere in mente la copertina, non saprei dirvi il motivo, semplicemente in qualche modo lui ha chiamato me.
Non capita con molti libri, anzi, quasi raramente parto con l'idea che quel libro potrebbe aiutarmi.
E ora sono qui per parlarvi di una categoria di cui parla il libro e che interessa il blog: i libri.

Ognuno di noi è libero di decidere di affrontare l'argomento con Marie e se decidete di farlo aspettatevi una rivoluzione. Se credete alle sue parole, se siete sicuri che quello che vi spiega appartiene anche al vostro modo di essere, vi cambierà totalmente.

Il mio rapporto con i libri infatti si è ridimensionato, ha preso una nuova strada ed era ciò di cui avevo bisogno. 
Vi chiedete il perché? Ero una lettrice accumulatrice come molte altre. Lo ammetto. Tra le mie librerie c'erano più libri non letti che libri letti e questo mi stava creando un forte stato di ansia.
Ansia per i troppi libri? Si esiste e credo che anche qualcuno di voi ne soffre.

Guardare le mie librerie, le novità e i libri ancora da leggere mi creava stress. Ero arrivata a non apprezzare più nulla perché era tutto scontato. Non provavo più quella gioia di comprare un libro, sedermi sul divano e divorarlo fino alla fine. Semplicemente finiva nelle mensole come tutti gli altri.

Mi ripetevo "Appena è il momento lo leggo"..si ma per alcuni sono passati anche più di 3/4 anni. 
Dov'era finito l'entusiasmo per quel libro? 

Ecco il motivo per il quale il mio mondo libresco si è fermato. 
Dovevo ritrovare quella passione vera che avevo avuto prima di farmi prendere dalla mania di accumulare. 
Attenzione qui non parlo ai collezionisti. 
Io, personalmente, non sono portata a collezionare senza leggere. 
Non avrei comunque lo spazio per farlo!
------------------------------------------

Dopo questa introduzione, vi parlo in breve di ciò che la nostra cara Marie Kondo spiega:

Primo Step:

Prendete tutti i libri che avete e disponeteli per terra o sopra il letto o in qualsiasi spazio.
Dal primo all'ultimo. Tutti insieme.

Secondo Step:

Prendeteli in mano uno ad uno e guardateli, accarezzate la copertina. Non soffermatevi a leggere la trama. Guardate quel libro e sentite ciò che vi trasmette. 
Vi batte ancora il cuore a guardarlo? Avete ancora quell'entusiasmo?
Oppure non provate nulla? 
Il principio base è: "L'emozione che vi provocano nel momento in cui li sfiorate".

Terzo Step:

Dividete quelli che vi emozionano da quelli che non vi dicono più nulla.

--------------------------------------------


"I libri si leggono per l'esperienza stessa di leggerli. Con il libro letto già una volta l'esperienza è stata fatta. E' già tutto dentro di voi"

Conservate solo quelli che vi danno gioia quando li guardate e vi comunicano qualcosa.
Quanti libri teniamo che sicuramente non leggeremo una seconda volta? 
Pensateci bene.

Tutto questo fatelo anche con i libri:

 MAI LETTI

Che brutto argomento? Vero?

Quando arriverà il giorno in cui deciderete di leggerli? 
Quest'estate? Nel periodo Natalizio? Quando?!
Come potete sapere cosa vi piacerà fra 5 mesi? 

"Magari quando li avete comprati avevate davvero intenzione di farlo, ma, comunque, il ruolo che hanno svolto nella vostra vita è stato di insegnarvi che non ce n'era bisogno."

Scartate tutti i libri che non avete mai concluso. Meglio leggere quelli che attirano la vostra attenzione che quelli che avete trascurato per anni.

"Per un libro il tempismo è un fattore vitale: il momento giusto per leggerlo è quello in cui lo incrociate sul vostro cammino."

----------------------------------------

Se volete approfondire l'argomento vi consiglio molto il libro che ovviamente affronta anche altri aspetti della vita. Personalmente sto affrontando ogni categoria con il giusto tempo.
Questa rivoluzione richiede del tempo perché cambia il vostro modo di pensare.
Ho pensato di parlarvene perché per me è stato un cambiamento importante e ora gli unici libri che ho sulle mie mensole sono quelli che mi comunicano "emozione". 
Sono pochi? Pazienza. Non è una gara. So che quelli sono i più importanti. Sono i libri che leggerò ancora e che non sono pronta a liberarmene. 
Per tutto il resto, ho lasciato spazio a quello di cui adesso ho voglia e ho usato i soldi delle vendite per comprare ciò che oggi voglio leggere.


A presto!!

"Tutti i nostri segreti" di Carla Buckley


"Tutti i nostri segreti"
di Carla Buckley


Nord - Pg. 394
Prezzo: 18 euro

TRAMA

"La prima cosa da sapere è che tutti hanno dei segreti. La seconda è che, prima o poi, i segreti vengono alla luce...". "Non è possibile". Mentre corre in ospedale, Natalie Falcone ripensa incredula alla telefonata che le ha fatto lasciare a metà turno la cucina del suo ristorante: c'è stato un incendio nella stanza che la figlia Arden e sua cugina Rory dividono al college e, per salvarsi, le ragazze si sono buttate dalla finestra e adesso sono entrambe in coma. Ma non solo: uno studente è rimasto ucciso e i vigili del fuoco sono convinti che l'incendio non sia stato un incidente. "Non è possibile", continua a ripetersi Natalie davanti al capezzale di Arden. Perché qualcuno voleva farle del male? O è stata lei ad appiccare il fuoco? Natalie deve sapere. Deve mettere da parte il dolore e scandagliare la vita della figlia, una vita piena di ombre e di segreti che lei nemmeno immaginava. A poco a poco, Natalie si rende conto che persino il rapporto con Rory era tutt'altro che idilliaco, anzi celava un lato oscuro che è forse la causa della tragedia. E allora una domanda inizia a tormentarla: chi è veramente Arden? Dosando alla perfezione suspense, rivelazioni e colpi di scena, l'autrice esplora la complessità dei rapporti familiari e solleva un interrogativo che prima o poi ogni genitore si è posto: conosciamo davvero i nostri figli?

lunedì 20 marzo 2017

Recensione: "La luce alla finestra" di Lucinda Riley




TITOLO: La Luce alla finestra
AUTORE: Lucinda Riley
EDITORE: Giunti
PAGINE: 510 pg
PREZZO: 14 euro

TRAMA

Emilie de la Martinières è sempre stata in lotta con le sue origini aristocratiche, ma la morte di sua madre, una donna molto "charmante", fredda e distante, ha risvegliato in lei un groviglio di sentimenti contrastanti e dolorosi. Unica erede del sontuoso castello nel Sud della Francia, Emilie scopre un vecchio taccuino di poesie che la mette sulle tracce della misteriosa e bellissima zia Sophia, la cui tragica storia d'amore ha segnato irrimediabilmente la sua famiglia. E mentre prende corpo la turbolenta vita di Sophia, anche il puzzle del passato di Emilie lentamente si compone. Grazie proprio all'antico castello e a un nuovo, misterioso amore.



Emelie si ritrova improvvisamente con in mano tutta l'eredità di famiglia. Una famiglia che lei ha sempre sentito distante e dalla quale ha sempre cercando una certa indipendenza. Dopo il funerale della madre Emilie, dovrà far fronte a tutte le varie pratiche, compreso il restauro del bellissimo castello ereditato dal padre. Durante quei giorni conosce Sebastian, un giovane arrivato all'improvviso e che conquisterà la ragazza in breve tempo arrivando al matrimonio.  Le famiglie dei due ragazzi sembrano, però, legate. Ed è proprio grazie al racconto di un caro amico di famiglia che Emilie scoprirà tutta la verità sulla sua famiglia e sul suo passato. 

Come sempre Lucinda riesce ad intrecciare in modo meraviglioso presente e passato, portando così alla luce le diverse vite dei personaggi che fanno parte della storia.
Nel passato conosceremo Costance, Sophia e il ruolo del padre di Emilie durante la guerra. Nel presente seguiremo il primo anno di matrimonio della ragazza e i misteri che si nascondono dietro la famiglia del marito. 
Le ambientazioni delle storie di Lucinda sono sempre molto suggestive e la parte storica rimane molto toccante. Purtroppo, certe scelte e certe conseguenze vengono condizionate più dall'esterno e dalla grave realtà del periodo che dalle persone interessate. 
Un finale che sicuramente lascia un bel colpo di scena e che ho apprezzato davvero molto. 
Un libro scorrevole ma che ha bisogno del suo tempo per essere capito e per seguire bene le due storie intrecciate tra loro. 
L'autrice ci fa capire come la protagonista, grazie soprattutto alla scoperta delle sue origini, matura e prende in mano la sua vita rivoluzionando tutto di se stessa con coraggio nonostante ciò in cui verrà coinvolta. 
Lo consiglio a chi ama l'autrice oppure a chi cerca una storia ricca di storia, sentimenti, emozioni, posizioni scomode e inganni. 

PUNTEGGIO





mercoledì 15 marzo 2017

Una perfetta sconosciuta di Alafair Burke (Piemme)


14 Marzo 2017

Questo libro è uscito ieri ma non potevo non presentarvelo.

"Una perfetta sconosciuta"
di Alafair Burke


Piemme - Pg. 380
Prezzo: 18,50 euro

TRAMA


E se tutto ciò che hai intorno… fosse una bugia?
E se nessuna delle persone che conosci… ti stesse dicendo la verità?

Immagina che la polizia arrivi a casa tua e ti mostri una foto in cui tu – con i capelli di quel tuo rosso inconfondibile, il tuo cappotto blu – stai baciando un uomo. Peccato che quell'uomo sia stato trovato morto trentuno ore prima, e tu non ricordi di averlo mai baciato. Anzi, lo conoscevi appena. Era il tuo nuovo capo, l'uomo che ti aveva dato in gestione la galleria per conto di un misterioso proprietario. Il lavoro dei tuoi sogni: ti era sembrato troppo facile, troppo bello per essere vero. Eppure tutto era andato liscio, la galleria esisteva davvero, avevi firmato un contratto regolare. Adesso, però, guardando quella foto capisci che non c'era niente di regolare. Niente di facile. Perché là fuori qualcuno sta cercando di incastrarti, anche se non riesci a immaginare il motivo. Qualcuno che sa molte cose di te. E che forse ti è molto vicino…
In questo thriller in cui nulla è come sembra, Alice Humphrey vede crollare intorno a sé, come un castello di carte, ogni certezza. Compresa quella più importante: la sua stessa innocenza. 
Pieno di colpi di scena, di suspense e rivolgimenti inaspettati, Una perfetta sconosciuta è il nuovo thriller psicologico dell'autrice bestseller de La ragazza nel parco– un'autrice che sa come tenervi incollati alle pagine di un libro.