lunedì 28 aprile 2014

Recensione: La piccola mercante di sogni - Maxence Fermine

Ho scoperto questo libricino in una libreria. Non sapevo della sua esistenza e personalmente non conoscevo l'autore ma quando l'ho trovato tra le nuove uscite non ho saputo resistere.
La prima cosa che ha colto la mia attenzione è stata la copertina ma è stato sfogliandolo che ho capito come questa storia doveva entrare tra le mie letture.

SCHEDA DEL LIBRO
TITOLO: La piccola mercante di sogni
AUTORE: Maxence Fermine
EDITORE: Bompiani
DATA USCITA: 20 Novembre 2013
PAGINE: 208 pagine
ILLUSTRATO







TRAMA

Il giorno del suo undicesimo compleanno, Malo cade nella Senna. Aspirato in una conduttura, quando riapre gli occhi si trova in un mondo in bianco e nero, illuminato dalla luce di una luna di diamanti. È entrato nel Regno delle Ombre, un luogo magico popolato di personaggi meravigliosi e fuori del comune: Arthur, un albero che non smette mai di starnutire; Mercator, un gatto di duecentotredici anni; Lili, la piccola mercante di sogni dagli occhi dorati che ruba le fantasie. Senza contare poi gli spettri inquietanti e un pericoloso alchimista che gli getta contro un terribile incantesimo. Per rompere il maleficio, Malo dovrà affrontare una sfida davvero ardua. E una notte...

L'AUTORE

Maxence Fermine è nato ad Albertville, ha trascorso parte della sua infanzia a Grenoble e attualmente vive in Alta Savoia. Di lui Bompiani ha pubblicato Neve (1999), che ha già raggiunto ventisei edizioni, Il violino nero (2001), L’apicoltore (2002), che ha ricevuto il Premio Murat “Un romanzo francese per l’Italia”, La trilogia dei colori (2003), cofanetto che raccoglie i tre volumi precedenti, Opium (2003), Billard Blues (2004), Amazone e la leggenda del pianoforte bianco (2005) e Tango Masai, l’ultimo sultano (2006). In uscita in contemporanea con questa edizione illustrata di Neve, sempre per Bompiani, il nuovo romanzo, Il labirinto del tempo.




RECENSIONE

Questo piccolo libricino è un vero gioiello. Oltre alla bellissima copertina, all'interno abbiamo il piacere di trovare anche delle illustrazioni che ogni tanto compaiono dandoci un'idea dei personaggi o degli ambienti.
E' una favola dolce e scritta in modo semplice ma ogni parola racchiude emozioni e sentimenti.
Credo che l'autore, con l'aiuto di Malo e Lilly e degli altri personaggi, vuole insegnarci come l'apparenza inganna e che a volte anche gli occhi ingannano.
Ci insegna quanto sia importante non trascurare nessun attimo e come possiamo raggiungere ciò che vogliamo se ci armiamo di forza di volontà e determinazione.
Ci faranno compagnia un gatto, alberi, maghi, personaggi di un circo, un barbone e molti altri.
Lilly è il personaggio principale, eccentrica e diversa tra tutti ma sarà la prima ad insegnare come dovrebbe essere l'amicizia.
Questo libro vuole condividere l'importanza dei sogni e di quanto le piccole cose posso arricchirci l'anima.
La sua lettura è molto scorrevole e la bellezza della storia ti porta a voler scoprire ancora di più di quel mondo che Maxence Fermine ha costruito per noi.
Consiglio il libro a chiunque sia appassionato di favole con chiare metafore sui valori e principi fondamentali e importanti per ognuno di noi.

PUNTEGGIO


Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog