venerdì 29 maggio 2015

Recensione: Le streghe di Astor High di Brittany Geragotelis (Piemme)

Bentornati in una nuova recensione!! Ho, finalmente, concluso la lettura di "Le Streghe di Astor High" di Brittany Geragotelis edito dalla Piemme che gentilmente mi ha inviato e ringrazio molto.

SCHEDA DEL LIBRO

TITOLO: Le Streghe di Astor High (#2)
AUTORE: Brittany Geragotelis
EDITORE: Piemme 
PAGINE: 306 pg
PREZZO: 16 euro








TRAMA


Hadley Bishop è la discendente della più potente strega di tutti i tempi nonché la ragazza più popolare del liceo Astor High. Le sue giornate scorrono serene e divertenti, fra gli impegni di cheerleader e le lezioni di magia (e alcuni piccoli segreti relativi a un guardaroba capace di rinnovarsi grazie a qualche semplice incantesimo). Ma quando sua madre viene rapita e uccisa dalla stessa congrega di streghe che assassinò la sua antenata durante i processi di Salem, Hadley decide di farla finita con la minaccia che tormenta la sua famiglia da secoli, e di farlo una volta per tutte. Con l'aiuto delle amiche e dei compagni, Hadley darà vita a una battaglia epica, combattuta senza esclusione di colpi, che sconvolgerà il mondo della magia per sempre. Eppure, nonostante il suo coraggio e il suo potere, Hadley non potrà evitare di innamorarsi del ragazzo sbagliato. Quello che non avrebbe mai dovuto stregare il suo cuore.

AUTORE

Brittany Geragotelis sta vivendo il suo sogno. Dopo dieci anni di rifiuti, Le Streghe di Astor High è stato pubblicato online ed è stato letto da diciannove milioni di persone in un anno, ottenendo la piena attenzione di Publisher's Weekly, The Huffington Post e The Wall Street Journal. Vive a New York con il fidanzato e due gatti.

http://www.thebookslayer.com






RECENSIONE

Hadley, la protagonista di questa storia, è bella e popolare e in più è una strega. Non una strega qualunque ma la discendente di Bridget Bishop, condannata da un certo Samuel Parris, un reverendo assetato di potere, durante la persecuzione delle streghe a Salem nel 1692. La sua antenata sembra infatti mantenere un contatto con la giovane ragazza attraverso dei sogni.
Hadley, vive la sua vita di cheerleader e ragazza più in vista, usando i propri poteri a suo vantaggio, soprattutto nel campo della moda. Oltre a questo segue delle lezioni con altre streghe del Cleri, la loro congrega. Il suo mondo e quello di tutti gli altri viene scosso all'improvviso da un drammatico evento che li poterà a perdere i genitori. Samuel Parris, capo degli Sterminatori, sembra essere tornato.
Questa storia potremmo vederla come un mix tra Gossip Girl e Streghe. Hadley e le sue amiche, infatti, vi ricorderanno molto Blair Waldorf (Gossip Girl) e il suo gruppetto di amiche mentre per la parte più "attiva" potremmo rivivere qualche frammento di una puntata di Streghe.
I personaggi presenti nella storia non spiccano per l'originalità e soprattutto la figura del temibile reverendo si rivelerà un personaggio amorfo.
Hadley vi risulterà fin da subito un personaggio abbastanza insopportabile e molto superficiale.

"Ero rimasta sveglia fino a tardi, chiacchierando su Facebook e accettando nuove richieste di amicizia. Quando mi ero imposta di andare a letto, avevo almeno venticinque nuovi amici. Ormai avevo superato abbondantemente gli undicimila contatti."

La storia, secondo il mio punto di vista, poteva davvero diventare carina. Gli scontri che potevano essere un punto di forza faranno solo scalpore per poi sfumare in poche pagine senza colpi di scena.
La lettura in certi punti l'ho trovata lenta e personalmente mi sono fermata più volte per riprenderlo in un secondo momento.
E' una storia semplice, senza pretese, senza coinvolgimento che unisce tanti elementi di base ma senza entrarne nel dettaglio o gestiti velocemente.
Questo romanzo è il secondo della serie ma personalmente non trovo l'esigenza né di leggere il primo né di proseguire la serie e ancora mi chiedo il motivo di questa pubblicazione soprattutto l'errore sull'ordine di uscita di questa "trilogia".
Per il prezzo del libro non ve lo consiglio assolutamente ed è davvero un peccato perché la tematica "Streghe" mi ha sempre entusiasmato e avevo davvero delle buone aspettative da questa serie.

PUNTEGGIO


2 commenti:

  1. Oddio ne stiamo parlando tutte nello stesso modo XD
    Ricordo ancora le conversazione a tre su Whatsapp ahahah
    Sei stata molto diplomatica, ma condivido ogni parola.
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho notato anch'io :-D! La nostra conversazione è stata epica e vedremo con After :-D! :-******

      Elimina

Cerca nel blog