lunedì 16 novembre 2015

Recensione: "Trollhunters" di G.Del Toro e D.Kraus (coll.Cioccolato&Libri)



Buongiorno sognatori, dopo tantissimo tempo torno con una nuova recensione e spero di avere più tempo nei prossimi giorni per tornare a parlavi delle mie letture.
Il libro di oggi è una lettura che ho condiviso insieme al blog "Cioccolato&libri".

TITOLO: Trollhunters
AUTORE: Guillermo Del Toro \ Daniel Kraus
EDITORE: Dea
PAGINE: 349 pg
PREZZO: 14,90 euro

Link Acquisto: Amazon! 

TRAMA

È un sonnolento pomeriggio di fine estate a San Bernardino. Il sole è quasi tramontato, e i fratelli Sturges pedalano veloci mentre si inseguono con le loro pistole di plastica. Poi Jim, il più piccolo dei due, vede Jack entrare nell'ombra di un ponte. Non è un bello scherzo, pensa Jim mentre prova a raggiungere il fratello e si lascia inghiottire dalle tenebre. All'improvviso, però, qualcosa si muove: una creatura più nera dell'ombra si stacca dalla parete... Jim fugge, ma è solo. A partire da quel pomeriggio, di Jack non saprà più nulla. Molti anni dopo, toccherà al giovane Jim Jr., il figlio dell'unico sopravvissuto dei fratelli Sturges, il compito di trovare una risposta. Cosa è successo a zio Jack, quel pomeriggio d'estate? E, soprattutto, è vero quello che si dice in città? Che furono i troll - creature orrende e affamate di esseri umani - a rapire Jack e insieme a lui molti, moltissimi altri bambini?

BIOGRAFIA

Guillermo Del Toro è un pluripremiato regista, sceneggiatore e produttore cinematografico. Ha al suo attivo film molto famosi come Il labirinto del fauno, Lo Hobbit, Pacific Rim e Hellboy. Ha esordito come scrittore qualche anno fa con la serie horror per adulti Nocturna, edita in Italia da Mondadori, e da poco diventata una serie TV con il titolo The Strani.

Daniel Kraus è scrittore, editor e regista. Collabora con numero riviste, ha diretto e prodotto film e documentari per il cinema. Il suo romanzo d'esordio è "L'estate del coprifuoco" pubblicato in Italia per Einaudi.

IL COMMENTO DI: "SognatriceInterrotta"

Ho scoperto dell'uscita di questo libro all'improvviso e il solo fatto di leggere il nome di Guillermo Del Toro e la tipologia di personaggi mi ha portata a volerlo comprare.
La storia si può definire un fantasy per ragazzi, visti i personaggi decisamente giovani ma potrei dire anche adatto ai più maturi viste le scene un po' forti in alcune descrizioni dei Troll e qui si sente lo zampino di Del Toro, molto famoso per unire macabro e situazioni cupe, lasciando spazio a qualche brivido sulla pelle. 
Ciò che ho adorato di questa storia sono i Troll e il modo in cui sono stati creati, compreso il loro mondo vestito di un fascino molto "teatrale".
Jim e Tub ci accompagneranno nel loro presente fatto di voti bassi, umiliazioni e strategie per evitare il tipico bullo della scuola. Il loro momento arriverà quando il mondo dei Troll invaderà le notti di Jim portandolo verso la verità su zio Jack, scomparso da piccolo e su degli esseri mostruosi che si riveleranno degli ottimi compagni d'avventura.
Come tutti i mondi fantasy anche i Troll hanno il loro temibile nemico e purtroppo questo coinvolgerà anche la popolazione umana.
Questa storia ci parla della "salita" del più debole dimostrando che non bisogna mai farsi sentire inferiore dagli altri e tutti noi possiamo essere degli eroi. 
L'azione e il vero significato di famiglia e di amicizia non mancheranno. Una storia ricca di colpi di scena e costruita davvero bene, scritta in modo scorrevole ma che si lascia leggere con calma per assaporare le descrizioni molto precise dei Troll e degli scontri.
Un libro che ci porta ad incontrare una figura molto originale e che mi ha lasciata davvero colpita.

PUNTEGGIO




IL COMMENTO DI: "Cioccolato&Libri"

Un fantasy senza fronzoli.
Il fatto che io sia perdutamente innamorata dei fantasy orientati più verso lo stile young adult non significa assolutamente che non mi piacciano anche i fantasy così.
Così come? Vi chiederete.
Così tanto concentrati sulla parte fantastica e non reale della storia da lasciare da parte il di più, così precisi nelle descrizioni tanto da farti entrare completamente in un altro mondo e, soprattutto, scritti così bene.
Jim Sturges è solo un ragazzino, ha 13 anni, e purtroppo da quando è nato ha dovuto convivere con un padre ossessionato dalla sua sicurezza. Lo zio di Jim, Jack, è misteriosamente scomparso per mano di qualcuno che, secondo suo padre, potrebbe tornare in azione in qualunque momento. Quest'ultimo non ha tutti i torti... ma non saranno dieci serrature attaccate alla porta a fermare i Troll.
In ogni ombra, sotto ogni ponte, sotto il letto o nell'armadio: non sai mai da dove possono sbucare per rapirti.
Non tutti sono cattivi... e non tutti sono buoni.
Perché proprio la famiglia di Jim sarà coinvolta in questa storia? Che fine ha fatto lo zio Jack? Chi sono i Troll e che cosa vogliono?
Se volete trovare una risposta a queste domande, leggete il libro!
Mi è piaciuto veramente tanto, ho apprezzato ogni pagina. In conclusione posso dire che questi due autori sanno come costruire un fantasy di successo.
La gente mormora di una Serie TV imminente ma chi lo sa? Intanto ho ammirato il capolavoro di copertina per tutti questi giorni, ho coccolato il libro e so già come va a finire la storia.

Il mio voto è 8 e mezzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog