lunedì 23 ottobre 2017

Blogtour: "La Bambina della luna e delle stelle" di Kelly Barnhill - Tappa 1 - **La storia delle streghe: dalla fantasia al fantasy"**


Buongiorno a tutti e benvenuti alla prima tappa del Blogtour dedicato al libro "La bambina della luna e delle stelle" di Kelly Barnhill in uscita il 24 Ottobre per Deagostini.

IL LIBRO


Dea - Pg. 320
Prezzo: 14.90 euro

TRAMA

Ogni anno, all’alba del Giorno del Sacrificio, gli Anziani del Protettorato abbandonano un neonato ai margini della città. È un’offerta di pace per la strega che si nasconde nella foresta. Quello che gli Anziani non sanno, però, è che Xan, la strega, è buona. Così buona da dividere la sua casa con il vecchio Mostro dello Stagno e un dispettoso Drago Perfettamente Piccolo. Così buona da prendersi cura, anno dopo anno, dei piccoli abbandonati. Li raccoglie, li protegge, li nutre con la luce delle stelle e li accompagna dall’altra parte della foresta per affidarli a genitori amorevoli. Ma tutto cambia la notte in cui Xan commette un terribile errore: invece della luce delle stelle, fa bere alla bambina che ha appena salvato la luce della luna, regalandole così meravigliosi poteri magici. Incapace di separarsi da quella piccina con gli occhi neri come lo spazio infinito e la pelle luminosa come ambra, la strega decide di allevarla come una figlia e la chiama Luna. Luna cresce felice in riva allo Stagno, circondata dall’amore di Xan, dall’amicizia del Drago e dalle poesie del saggio Mostro, ma ignara degli straordinari poteri ricevuti in dono. Fino al giorno del suo tredicesimo compleanno, quando la magia si sprigiona in tutta la sua forza… Luna sarà in grado di gestirla? E riuscirà a smascherare la vera strega cattiva, decisa a prosciugare il mondo di ogni felicità? Tra vulcani che si risvegliano, corvi parlanti e donne con il cuore di tigre, un’incantevole avventura fantasy.

------------------------------------------

**LA STORIA DELLE STREGHE: dalla fantasia al fantasy**

Il termine stregoneria proviene dalla parola latina strix, che significa propriamente strige, un uccello notturno presente in antiche favole, che succhiava il sangue dei bambini nella culla e instillava loro il proprio latte avvelenato.,
Le origini più antiche della stregoneria si fanno risalire al codice di Hammurabi, siamo quindi al secondo millennio avanti Cristo. In questo codice sono riportate delle disposizioni contro quegli stregoni e maghi che hanno arrecato danni ad altri.

La classica iconografia sulle streghe vede queste donne volare a cavallo di una scopa, con un mantello nero, un calderone, erbe usate per malefici e benefici, candele, bottiglie di vetro che servivano per contenere filtri e ghirlande, pezzi di corda a cui sono attaccate penne di oca, corvo e cornacchia usate per lanciare il malocchio.
Secondo le credenze diffuse in varie culture, le streghe sarebbero state dedite alla pratica della magia e dotate di poteri occulti che sarebbero derivati loro dall'essere in contatto col maligno o comunque con entità soprannaturali.
La caccia alle streghe scoppiò a partire dal XIV secolo e durò fino al XVII, per mezzo di una congrega di cosiddetti cacciatori di streghe, gente convinta dell'esistenza e soprattutto della validità e utilità della propria missione.
Il risultato finale fu la strage di migliaia e migliaia di persone, torturate e mandate al rogo. 




Le streghe nel folclore sono molto spesso presentate come antagoniste degli eroi nelle fiabe popolari e ciò poi si riverbera nella letteratura, basti ricordare le figure presenti nel Macbeth di William Shakespeare. Sempre nella letteratura, come ne La Celestina (attribuita a Fernando de Rojas, a cavallo tra Quattro e Cinquecento), la strega è spesso presente come personaggio rilevante, in certi casi coprotagonista.
Nella storia della letteratura la figura della strega e quella della maga sono spesso intrecciate tra di loro.
Troviamo esempi di stregoneria in Omero, negli episodi sulla Maga Circe che trasformava i marinai in porci, e in Medea, al tempo stesso una sacerdottessa di Ecate, guaritrice o avvelenatrice, che lanciava il malocchio con intrugli che produceva mescolando diversi ingredienti fino ad arrivare alle figure di Alcina nell'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, senza dimenticare le streghe e le maghe della saga fantasy del ciclo di Avalon, da Marion Zimmer Bradley. In comune hanno la capacità di essere incantatrici e tessitrici di illusioni.
Terry Pratchett, nella serie di racconti con Tiffany Aching come protagonista, descrive le streghe come persone che aiutano chi ne ha bisogno. 
Nel romanzo Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov, Margherita è una giovane donna intrappolata in un matrimonio senza amore e delusa per una storia d'amore con "il Maestro", la quale stringe un patto con Satana diventando così una strega.
Nella ciclo letterario di Harry Potter, le streghe sono semplici donne dotate di poteri magici, senza una malvagità innata. La scrittrice Anne Rice ha creato un ciclo di romanzi con protagoniste delle streghe: La saga delle streghe Mayfair.
Il romanzo storico di Sebastiano Vassalli La chimera racconta le vicissitudini di una bella ragazza processata per stregoneria. Un tema simile è affrontato anche nei romanzi di Celia Rees Il viaggio della strega bambina e Se fossi una strega. La saga dei libri I diari delle streghe di Lisa J. Smith tratta interamente di streghe.

Ora ci sono molti altri romanzi con protagoniste streghe, una figura che continua ad avere un ruolo misterioso e affascinante. 

(Fonte: La tela nera, wikipedia - Foto: Pinterest)

-------------------------------------

SEGUITE LE ALTRE TAPPE


Sognatrice Interrotta


1 commento:

  1. Bellissima tappa, molto interessante! Il libro mi intriga ❤️

    RispondiElimina

Cerca nel blog