sabato 28 ottobre 2017

Riepilogo ultime letture: *Ottobre (Parte 2)*


OTTOBRE

Ciao a tutti, ecco la seconda parte delle mie letture di cui non trovate un commento approfondito!

ANIMA di Wajdi Mouawad


Fazi Editore - Pg. 505 - Prezzo: 18.50 euro

TRAMA

Una donna assassinata in una casa vuota, distesa in una pozza di sangue nel buio del salotto. Unico testimone, il gatto. È questa la scena agghiacciante che Wahhch Debch si trova davanti una sera, tornando dal lavoro. Quella casa è la sua, quella donna è sua moglie. Accecato dal dolore, assetato di vendetta ma soprattutto in cerca di risposte, l'uomo parte alla caccia del killer. Nel disperato tentativo di trovare una spiegazione al male, sprofonda nelle viscere di un mondo a sé stante, che vive appena sotto la pelle del mondo civile, abbandonato a mafie e traffici di ogni sorta, governato da leggi proprie. È un'esplorazione della natura umana nei suoi lati più oscuri, quella compiuta da Wahhch, un viaggio che lo porterà dalle gelide riserve indigene del Quebec, dove le più orribili bassezze si mescolano alla bellezza della cosmologia indiana, fino al Libano, dov'è sepolto il suo tragico segreto, un episodio brutale dell'infanzia che gli ha cambiato per sempre la vita. Sconvolgente odissea contemporanea, "Anima" è al tempo stesso un'ardita provocazione letteraria: capitolo dopo capitolo, il filo della narrazione è ripreso da una successione di mali, a partire dal gatto che racconta la scena iniziale. In un atipico bestiario, cani, gatti, topi, serpenti e insetti d'ogni genere si fanno testimoni dell'intera vicenda, immergendo il lettore nella loro percezione della realtà. La desolante verità che si delinea è una sola: "il cielo non ha visto niente di più bestiale dell'uomo".


Quando ti ritrovi con in mano un capolavoro lo capisci dalle prime pagine. Questa è stata la mia prima impressione percorrendo la vicenda di Wahhch Debch, un uomo messo alla dura prova dopo l'omicidio della moglie, pronto a battersi per ritrovare il colpevole rischiando anche la vita.
Tutta la storia viene raccontata dal punto di vista degli animali presenti durante le scene in cui l'autore ci conduce costruendo tramite questa narrazione qualcosa di unico.
Noi saremo gli occhi che vedono Wahhch, saremo gli istinti e i pensieri di una serie di animali, portandoci non solo a guardare le vicende in modo diverso ma anche ad assistere a certi comportamenti degli animali stessi. 
Una storia che coinvolge nonostante certe scene crude, l'atmosfera cupa, la rabbia che si sente, la follia della cattiveria. Un libro che ti cambia come lettore e che per me ha segnato un punto di svolta.


------------------------------------

IL CIRCO DELLA NOTTE di Erin Morgenstern


BestBur - Pg. 460 - Prezzo: 12 euro

TRAMA

Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l'insegna in bianco e nero che dice: "Le Cirque des Rèves. Apre al crepuscolo, chiude all'aurora". È il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l'umana fantasia dispiega l'infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l'albero dei desideri, il giardino di ghiaccio,.. Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due giovani allievi scelti e addestrati all'unico scopo di dimostrare una volta per tutte l'inferiorità dell'avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l'uno dall'altra: l'amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza.


Le aspettative che avevo verso questo libro erano altissime e purtroppo, come mi capita spesso, questo mi ha portato a temporeggiare tantissimo tempo per la sua lettura.
Inutile dire che mi sono pentita. Ovviamente penso di averlo letto nel momento giusto, perchè avevo bisogno di ritrovare la "magia" raccontata nel modo in cui mi piace.
Questa libro è suggestivo. L'autrice ha saputo raccontare una storia meravigliosa, regalandoci una sfida che vi darà delle immagini bellissime in cui rifugiarvi. Nonostante, penserete, che non seguirete chissà che eventi o vicende, il fascino del circo e delle persone che ne fanno parte vi stregheranno. 
La storia d'amore non manipola e non cade nel banale, è tutto perfettamente incastrato alla perfezione. Questo è un circo magico, non c'è altro da dire e l'autrice ve l'ha raccontato nel modo migliore possibile. Oltre a ciò, mi è piaciuto molto tutto ciò che c'è dietro e il ruolo di ogni personaggio. Se volete la vera magia non potete non leggerlo.


Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog