mercoledì 23 aprile 2014

Recensione: The returned - Jason Mott


E SE LORO, UN GIORNO, RITORNASSERO?
Nessuna sa come, nè perchè.
E' un miracolo? E' l'inizio della fine?
Ciò che è certo è che niente sarà più come prima.


TITOLO: The Returned 
AUTORE: Jason Mott
EDITORE: Harlequin Mondadori
DATA USCITA: 19 Novembre 2013
PAGINE: 331 pagine
PREZZO DI COPERTINA: 16 euro





CONTENUTI AGGIUNTIVI

Il libro è stato anticipato da tre prequel brevi e gratuiti. L'INIZIO - LA SCELTA - LA STORIA
Il tutto è scaricabile dal sito: http://www.eharmony.it/eBooks/Letture-brevi/The-Returned-prequel-GRATIS


L'AUTORE

Scrittore americano, è autore di due raccolte di poesie ha pubblicato le sue opere anche in molte riviste letterarie. Nel 2009 è stato nominato per il Pushcart Prize, il premio dedicato agli autori pubblicati da piccoli editori. THE RETURNED è il suo primo romanzo, che uscirà in contemporanea in tutto il mondo. Un evento imperdibile che presto diventerà anche una serie televisiva con un cast stellare, proveniente dai più famosi serial americani.


http://jasonmottauthor.com/




TRAMA

Per Harold e Lucille Hargrave la vita è stata felice e amara allo stesso tempo, da quando hanno perso il figlio Jacob il giorno del suo ottavo compleanno, nel 1966. In tutti questi anni, si sono adattati a una vita tranquilla, senza di lui, lasciando che il tempo alleviasse il dolore... Finché un giorno Jacob, il loro dolce, prezioso bambino, misteriosamente, ricompare alla loro porta, in carne e ossa. E ha ancora otto anni. Qualcosa di strano sta succedendo... i morti stanno tornando dall’aldilà. Mentre il caos rischia di travolgere il mondo intero, la famiglia Hargrave di nuovo riunita si ritrova al centro di una comunità sull'orlo del collasso, costretta a fare i conti con una realtà nuova quanto misteriosa e con un conflitto che minaccia di sovvertire il significato stesso di genere umano.

RECENSIONE

Il libro racconta di un'immaginario intreccio tra vita e morte, dove tutto perde un confine preciso.
Familiari o persone scomparse anni prima si ritrovano in vita con il nome di "Redivivi" e ricompaiono improvvisamente agli occhi delle persone viventi distinte con il nome di "Veri Vivi".
Questa "non logica" crea un forte scalpore, sia tra i protagonisti sia ai nostri occhi.
Indirettamente, attraverso gli avvenimenti della storia, si fanno luce delle possibili risposte alle domande che ognuno di noi si chiederebbe nel caso che questo "ritorno" avvenisse realmente.
La domanda che prende voce leggendo le pagine di The Returned è: Sarebbe giusto o sbagliato?
Se all'improvviso chi abbiamo "perso" tornasse com'era prima della fine lo potremmo accettare?
O quella fine segna un punto definitivo?
E i personaggi del libro come lo affronteranno? Seguiremo alcuni di loro, in questa lotta contro ciò che viene dato per scontato e il suo repentivo cambiamento sconvolgendo il reale corso della vita.
Ma questo non è tutto..si parla di speranza e di nuove occasioni.
Spesso le parole dei fatti che ci ritroveremo a seguire sono velate di fragilità, sia nel lato spirituale sia in quello umano.
In tutto questo prende vita anche la storia dell'amore tra una madre e un figlio che pur essendo inusuale non si esaurisce mai. 
E' un libro che ti spinge verso qualcosa che non conosciamo e che in parte temiamo.
In certi punti oltre alla bellezza dei ricordi dei vari personaggi ci ritroviamo a vivere la drammacità e il dolore di quello che purtroppo non si può più riparare.
The Returned parla della vita e dei sentimenti di tutti noi.

CURIOSITA'

Da questo libro, nel marzo 2014, la casa di produzione di Brad Pitt, darà vita a una serie tv con il titolo di “Resurrection".

PUNTEGGIO




Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog