venerdì 24 ottobre 2014

Recensione: Qui e ora. Non puoi scegliere di chi innamorarti - Ann Brashares

Ciao a tutti/e! Torno con una nuova recensione e vi parlerò di un libro che ho preso in prestito in biblioteca. Questa autrice è molto famosa per "Quattro amiche e un paio di jeans" ma questa volta, in questo nuovo romanzo, uscito fine Agosto di quest'anno, si cimenta in un genere diverso. Vi parlo di Ann Brashares con "Qui e ora. Non puoi scegliere di chi innamorarti" edito dalla Rizzoli.

SCHEDA DEL LIBRO

TITOLO: Qui e ora. Non puoi scegliere di chi innamorarti
AUTORE: Ann Brashares
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 287 pg
PREZZO: 14,90 euro








TRAMA

Nella comunità a cui appartiene Prenna, diciassette anni, è vietato frequentare estranei e d'obbligo indossare strani occhiali da vista. Le regole sono rigide: non bisogna rivelare la propria vera identità all'esterno né destare sospetti tra la gente "normale". Nessuno deve sapere che vengono dal futuro e sono fuggiti da un mondo devastato in cerca di un tempo migliore in cui vivere. In un sistema del genere c'è poco spazio per la libertà personale e nessuno per l'imprevisto. Ma se l'imprevisto ha l'aspetto di Ethan, un ragazzo disinvolto e generoso, che si taglia i capelli da solo e porta sempre vecchi pantaloni militari, cosa potrà mai succedere? Non si può sfiorare l'amore e far finta di niente, Prenna lo sa, per questo è disposta a infrangere qualunque divieto per lui. Insieme, Ethan e Prenna sfideranno il destino per poter dare al mondo un futuro migliore.  

AUTORE

Ann Brashares, è una scrittrice statunitense.
Ha studiato filosofia al Barnard College e in seguito ha lavorato come editor presso la 17th Street Productions e per la Alloy Entertainment. Vive a New York con il marito, l'artista Jacob Collins, e con i figli Nathaniel, Samuel, e Susannah.
La Brashares è diventata famosa grazie al libro Quattro amiche e un paio di jeans del 2001, a cui sono seguiti diversi altri capitoli: Quattro amiche e un paio di jeans la seconda estate, Quattro amiche e un paio di jeans il tempo delle scelte, Quattro amiche e un paio di jeans per sempre in blu e Tre salici. L'amicizia è per sempre.

http://www.randomhouse.com/teens/annbrashares/


RECENSIONE

La trama di questo libro è molto semplice. Prenna è una ragazzina che viene dal futuro, esattamente dall'anno 2098, e insieme ad altre persone intraprende un viaggio fino al 2010. La sua comunità, però ha stabilito delle severe regole per poter vivere tra la gente normale. La narrazione inizia quattro anni dopo quando lei ormai ha 17 anni. A scuola, passa il tempo con Ethan, un ragazzo che da quando lei é arrivata non l'ha mai abbandonata. Ethan, nasconde un segreto, quella ragazza con cui condivide le mattinate a scuola l'aveva già vista in una circostanza misteriosa all'età di 13 anni in mezzo al bosco.
I due a causa di imprevisti e situazioni difficili, inizieranno un viaggio insieme scoprendo l'amore e la libertà.
Riassumo brevemente questa storia perché per quanto riguarda il resto, l'autrice ha creato un bel mix di idee davvero belle ma abbandonate o solamente accennate. Sinceramente mi dispiace. Si, sono dispiaciuta perché poteva essere sviluppata ampiamente e presentata in modo diverso. Purtroppo tralasciando delle strade o rimanendo sul vago o riuscendo a dare per scontato molte reazioni, questo libro e i suoi personaggi risultano, almeno per me, inconcludenti.
Scrivendo questa recensione mi rendo conto di non aver ancora capito che scopo c'era.
I sentimenti che vengono principalmente trattati sono di ribellione, amore e libertà. Eppure ognuno di loro schiaccia l'altro quindi alla fine che cosa rimane?
L'autrice scrive bene e la lettura comunque risultata scorrevole ma non porta da nessuna parte. Sembra mancare quell'aspetto importante che rende i personaggi "veri" e "reali". Quasi tutte le reazioni sono tralasciate in modo sbrigativo come se i protagonisti non provassero niente. Questo vi posso assicurare che non è possibile, ci sono le carte in regola per poter dare a loro delle emozioni e anche darci la motivazione per percepirle. Stiamo parlando di persone che provengono dal futuro e persone "normali" eppure io non noto assolutamente questa differenza e sarebbe stato interessante almeno capire da dove provengono, il quale viene accennato con pochissime descrizioni. Nonostante l'autrice introduca un momento di pseudo "suspense", riesce anche a distruggerla durante la narrazione, non veniamo scossi da nessun evento in particolare.
Purtroppo la storia risulta piatta al 100% e sono davvero dispiaciuta perché in questo libro avevo delle aspettative alte, vista anche la notorietà di questa autrice.
Il finale, per quanto mi riguarda, vi lascia a bocca aperta per la banalità e ad ogni modo non si può nemmeno considerare una fine.
Sono contenta almeno che per una volta averlo preso in biblioteca mi ha salvata da una spesa sprecata.

PUNTEGGIO


Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog