lunedì 10 agosto 2015

Recensione: "Freddo come la pietra" di Jennifer L. Armentrout (Harlequin Mondadori)

Buon inizio di settimana a tutti, oggi vi voglio parlare del secondo volume della serie "The Dark Elements" della nostra amata Armentrout.

SCHEDA DEL LIBRO

TITOLO: Freddo come la pietra (#2 The Dark Elements)
AUTORE: Jennifer L. Armentrout
EDITORE: Harlequin Mondadori
PAGINE: 474 pg
PREZZO: 14,90 euro

Link Acquisto: Amazon! 

TRAMA


Layla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così. Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l'anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l'idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l'ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro. Ma talvolta toccare il fondo è solo l'inizio. Perché all'improvviso i poteri di Layla iniziano a crescere e le viene concesso un assaggio di ciò che finora le era sempre stato proibito. Poi, quando meno se lo aspetta, Roth ritorna, con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.

BIOGRAFIA

Jennifer L. Armentrout è una scrittrice statunitense di libri fantasy e urban fantasy. Il New York Times ha inserito alcuni dei suoi lavori nella lista dei Best Seller. È considerata un'autrice trasversale, in grado di mantenere contatti con case editrici indipendenti, con case editrici tradizionali e muovendosi anche all'interno del self-publishing (autoedizione).

Ha anche scritto diversi libri con lo pseudonimo di J. Lynn.


http://www.jenniferarmentrout.com




RECENSIONE

Dove eravamo rimasti? La nostra cara Layla deve riprendersi dalla perdita di Roth a causa di un'evento che ci ha tenuti incollati fino alla fine nel primo capitolo di questa serie.
Layla, in questo volume, secondo il mio punto di vista, si dimostra più fragile e meno coraggiosa e forte come nel primo libro. Zayne comincia a porsi verso di lei in modo diverso e sembra che il ragazzo provi qualcosa per lei. Il loro rapporto inizierà a subire qualche cambiamento che la nostra Layla non riuscirà molto a gestire.
Roth ritorna improvvisamente per informare i guardiani dell'arrivo di un "essere diabolico" che scuoterà sia il mondo dei demoni sia quello dei guardiani. Sembra proprio che i due nemici dovranno arrendersi ad una piccola alleanza per aiutarsi a scacciare il nuovo nemico comune.
Le due "razze" sono in pericolo e ognuno di loro rischia di perdere ogni cosa e venire giudicato in errore.
L'alleanza porterà Layla, Roth e Zayne spesso insieme per cercare di trovare il nascondiglio del nemico e per affrontare altre situazioni.
La parte meno entusiasmante ci porta al triangolo amoroso che sinceramente speravo di non leggere in questo libro. La nostra Layla inizia a giocare con entrambi i ragazzi rivelando sentimenti per entrambi i personaggi maschili e che ci porta a vederla in una nuova veste molto più "ingenua".
Mi dispiace dover ammettere che preferivo la Layla del primo capitolo e non la solita protagonista femminile indecisa su tutto e impreparata su ciò che si presenterà nella sua vita.
Le parti più belle e più ironiche derivano dai dialoghi di Roth e Zayne che come due bambini continueranno a prendersi in giro per tutto il tempo.
Roth rimane fedele al suo personaggio iniziale mentre Zayne perde quel ruolo di "fratello maggiore" per diventare improvvisamente coinvolto fisicamente da Layla.
Altro particolare che mi è piaciuto molto deriva dalle conseguenze che il nuovo nemico lascia per la città, possedendo persone e portando tutti un po' ad impazzire.
Questo secondo volume l'ho trovato molto lento e non ho molto apprezzato il triangolo amoroso che spesso toglie l'attenzione a ciò che succede.
La scrittura conferma la nostra mitica Armentrout e sappiamo bene che lei non si smentisce mai in tutto ciò che scrive.


PUNTEGGIO


Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog